CHI SIAMO?

Vi raccontiamo del nostro storico ristorante pizzeria a Venezia

LA STORIA

Il Vittoria nasce nel 1938 per mano di Rampazzo Giuseppe. Il figlio Umberto ha accolto il dono paterno, gestendo il locale con anima e cuore, trasformandolo da piccolo bar in piccola Pizzeria. Egli, tra aperitivi, cicchetti, ombre e chiacchiere ha iniziato a crearsi una clientela quotidiana che con molta allegria intratteneva per interi pomeriggi.
Chi l’ha conosciuto, lo ricorda con estremo affetto e racconta di lui, come di una persona piena di passione per il proprio mestiere; dalle esibizioni in Piazza San Marco, alla scuola dei grandi alberghi, fino alla passione che lo accompagnerà per tutta la sua breve vita: il calcio, a tal punto da spingerlo alla creazione di una squadra amatoriale, alla quale diede il nome del locale “il Vittoria”.
Dalla prematura perdita, il testimone per la gestione passò alla moglie Maria ed alla appena diciottenne figlia, Giuliana. Nonna Maria è da sempre stata dedita al lavoro; dopo la perdita del nonno Umberto, si è rimboccate le maniche ed è anche grazie a lei se il Vittoria è oggigiorno un locale tradizionale veneziano a conduzione familiare da più di 70 anni.

OGGI

Oggi il Vittoria è curato dalla mamma (Giuliana) e da me (Elisabetta). Io e lei non abbiamo fatto altro che cercare di proseguire il cammino intrapreso dai nostri avi e mai interrotto, ciò che bisnonno Giuseppe, nonno Umberto e nonna Maria hanno creato e con fatica coltivato. Oggi il Vittoria vede persone provenienti da tutto il mondo che esprimono gioia ad ogni loro ritorno, dicendosi soddisfatti dell’ambiente e delle specialità.
Con orgoglio, oggi rappresentiamo il 3° e 4° grado generazionale.
Con mamma, cerchiamo soluzioni finalizzate a rendere accogliente il locale e far sì che la clientela ne resti soddisfatta: dalla genuinità degli ingredienti dei nostri piatti, all’impasto della nostra pizza, passando per la preparazione di cibi e condimenti che avviene a vista e al momento, motivo quest’ultimo, per cui si chiede di pazientare qualora il locale è pieno.